Ecco, appunto

stefanog2009(at)gmail.com

Reblogged from englishsnow

englishsnow:

 francesca perry

"La lingua non ha ossa, ma le rompe."

Reblogged from 1-3-7-trimetilxantina

Proverbio. (via genesisofsupernova)

peterfromtexas:

Young Michael Stipe (R.E.M.)

Reblogged from rollotommasi

peterfromtexas:

Young Michael Stipe (R.E.M.)

"In una prossima vita voglio nascere ulivo, e crescere vicino a un muretto a secco; mescolare di tanto in tanto le mie foglie con quelle di un mandorlo, con cui condividere un destino comune.
Diventare vecchio e nodoso, sopravvivere all’uomo che mi ha piantato e ai suoi figli, e ai figli dei suoi figli, dopo avergli regalato pace, ombra di verde e argento, aperitivi e intingoli.
Ricordarmi sempre di aggrapparmi con le radici alla terra e morire soddisfatto dei frutti che ho dato.
Oppure voglio essere papavero e incarnare per un giorno solo tutta la bellezza e la fragilità dell’universo.
Però propendo più per aperitivi e intingoli: forse manco di poesia."

decisioni importanti prese in Puglia | In the mood for writing

Reblogged from periferiagalattica

periferiagalattica:

Renzi ha assicurato che per il segreto di Stato ci sono già le debite coperture.

Reblogged from pleiadi60

"Until you’re about the age of twenty, you read everything, and you like it simply because you are reading it. Then between twenty and thirty you pick what you want, and you read the best, you read all the great works. After that you sit and wait for them to be written. But you know, the least known, the least famous writers, they are the better ones."

Reblogged from theatlantic

Rest in peace, Gabriel García Márquez. (via theatlantic)

Cent’anni di solitudine

Reblogged from hneeta

hneeta:

Molti anni dopo, di fronte al plotone di esecuzione, il colonnello Aureliano Buendìa si sarebbe ricordato di quel remoto pomeriggio in cui suo padre lo aveva condotto a conoscere il ghiaccio. Macondo era allora un villaggio di venti case di argilla e di canna selvatica cos truito sulla riva di un fiume dalle acque diafane che rovinavano per un letto di pietre levigate, bianche ed enormi come uova preistoriche. Il mondo era così recente, che molte cose erano prive di nome, e per citarle bisognava indicarle col dito.

Gabriel Garcia Marquez

Ciao, Gabo e Grazie

Reblogged from aspettandoellis

(Source: naturesome)

Reblogged from rollotommasi

matermorbi:

L’importante non è vincere ma posticipare.